News Ticker

Nuova Ford Fiesta ST

FORD_2017_Fiesta_ST_05(1)

La piccola hatchback più apprezzata degli ultimi anni si rinnova e porta con sè molte sorprese, di cui una davvero inaspettata. Stiamo parlando della nuova Ford Fiesta ST.
Dopo la presentazione del restyling della Fiesta “liscia”, tutti aspettavamo quello della ST e Ford ci ha accontentati.

 

Esternamente risulta molto aggressiva sfoggiando un look davvero sportivo, merito delle linee tese e della sagomatura dei paraurti anteriori e posteriori nonchè del disegno dei cerchi in lega specifici.
Fa ancora discutere il design del retro che divide nettamente l’opinione pubblica ma, come sempre, aspettiamo di vederla dal vivo prima di dare un giudizio definitivo.
FORD_2017_Fiesta_ST_08(1)

Internamente fanno bella mostra di sè i sedili in pelle Recaro, belli da vedere e molto avvolgenti, il volante rivestito in pelle appiattito nella parte bassa e il nuovo design della plancia, più “maturo”.
Inoltre si segnala l’adozione del sistema multimediale Sync3 che include la piena compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

FORD_2017_Fiesta_ST_17-LOW

Ma la vera sorpresa della nuova Fiesta ST la si ritrova sotto il cofano anteriore. Infatti il vecchio 1.6 turbo da 182cv è rimpiazzato dal 1.5 Ecoboost 3 cilindri da 200cv completamente in alluminio.
200cv, 290Nm di coppia, accelerazione 0-100km/h in 6,7s; questi i numeri del nuovo 3 cilindri Ford che si mette in mostra anche per le innovazioni tecniche (di rilievo) di cui dispone: una tra tutte la possibilità di disattivare il primo dei 3 cilindri quando non si richiede piena potenza facendo risparmiare così sui consumi di carburante. La riattivazione del cilindro “spento” avviene in appena 14 millisecondi. Inoltre Ford garantisce un turbo-lag ridottissimo grazie alla minima distanza che devono compiere i gas di scarico tra i cilindri ed il turbocompressore, essendo quest’ultimo integrato nei collettori di scarico.
Da segnalare l’adozione del filtro antiparticolato.

Altra novità è rappresentata dalla possibilità di scegliere 3 modalità di guida, Normal-Sport-Track, variando i parametri di funzionamento di sterzo, acceleratore, controlli di stabilità e di trazione e sound di scarico.
In normal è tutto impostato per la guida cittadina/quotidiana, in Sport tutto è tarato verso una guida sportiva e divertente con soglie d’intervento più alte per i controlli elettronici e valvole dello scarico aperte mentre in Track Mode il controllo di trazione è disattivato mentre quello di stabilità concede grande libertà prima d’intervenire.

La volete già guidare? Beh, dovrete aspettare ancora un anno circa.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*