News Ticker

BMW M5

Ecco svelata la nuova BMW M5.

Se l’adozione di motori turbocompressi e l’allargamento della gamma ai SUV avevano già fatto storcere il naso ai puristi del marchio ///M, questi dovranno adesso fare i conti con una novità assoluta: la trazione integrale.

P90273000_highRes_the-new-bmw-m5-08-20

Il suo nome è “M xDrive” ed è un sistema del tutto innovativo; la coppia viene ripartita tra avantreno e retrotreno attraverso un giunto centrale a frizioni multiple e viene utilizzato un differenziale posteriore attivo “Active M Differential” che varia la percentuale di bloccaggio (da 0 a 100%) a seconda delle condizioni.

Cio che rende però la “M xDrive” una trazione integrale innovativa è la possibilità di disattivarsi e rendere la M5 una trazione posteriore a tutti gli effetti.

Sono 5 le modalità di guida selezionabili, ottenute dalla combinazione di tre configurazioni del DSC (On, MdM, Off) e tre configurazioni della M xDrive (4WD, 4WD Sport, 2WD):

  1. DSC On e 4WD: questa è la combinazione più “sicura” per guidare la vettura anche se l’elettronica permetterà comunque un certo divertimento alla guida
  2. DSC MdM e 4WD Sport: la configurazione ideale per saggiare le doti della berlina bavarese restando sempre sotto la protezione dell’elettronica, che sarà più permissiva, e della trazione integrale che, però, in questa configurazione renderà la guida più “gustosa
  3. DSC Off e 4WD, 4WD Sport, 2WD: adesso possiamo decidere esattamente che tipo di vettura vogliamo guidare, anche se è chiaro che se il nostro obbiettivo è Guidare, allora non resta che gestire i 600cv sulle sole ruote posteriori.P90272987_highRes_the-new-bmw-m5-08-20

Si, perchè li sotto al cofano anteriore troviamo un 4.4 V8 biturbo rivisto rispetto a quello già conosciuto sulla M5 F10 con l’adozione di nuove turbine, maggiore pressione del sistema di alimentazione e migliorie varie sia dal punto di vista del raffreddaemento che dal punto di vista della lubrificazione.

600cv e 750Nm di coppia sono numeri eccezionali, soprattutto se consideriamo che i 600cv sono costanti dai 5600 ai 7600 giri/min mentre i 750Nm li troviamo già a 1800 giri/min.
0-100 coperto in 3,4s e velocità massima autolimitata a 250km/h [305 km/h se scegliamo l’M Driver’s Package. Il tutto è abbinato ad una trasmissione a 8 rapporti “M Steptronic” con Drivelogic, che permette così di adattare il carattere del cambio alla guida del pilota.

Per quanto riguarda le sospensioni troviamo il sistema VDC opportunamente aggiornato con tarature M, permettendo così di variare la risposta degli ammortizzatori secondo 3 settaggi, Comfort-Sport-Sport Plus.

 

P90273007_highRes_the-new-bmw-m5-08-20

 

Sebbene la trazione integrale comporti un aggravio di peso, la nuova M5 risulta più leggera della versione che sostituisce. Questo è sicuramente merito dell’attenzione dedicata ai materiali usati; il cofano anteriore è in alluminio e il tetto è in fibra di carbonio, giusto per fare un paio di esempi. Anche l’impianto frenante in carboceramica [optional] permette di contenere il peso per 23kg, offrendo anche una maggiore capacità frenante.

P90273018_highRes_the-new-bmw-m5-08-20

La nuova Bmw M5 è già ordinabile con un prezzo che parte da 117.900 euro mentre le consegne inizieranno dalla prossima primavera.

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*